Sud: non assistenza e sprechi, ma un progetto di vera innovazione

Il Sud non ha bisogno di assistenzialismo, sprechi e spesa facile. Ha bisogno semmai (in misura ancora maggiore) delle ricette modernizzatrici e liberali che proponiamo per tutto il Paese. E’ possibile: meno tasse e meno spesa.

E’ possibile pensare anche a zone economiche speciali. Il Sud (così come altre realtà, ovviamente anche al Nord!) potrebbe essere il luogo naturale di sperimentazione di un progetto più ambizioso, di “free zones” non basate sullo sperpero di denaro pubblico, ma su meccanismi di defiscalizzazione e di sburocratizzazione.

E poi occorre una rivoluzione nella gestione dei Fondi Ue, non più con la logica di microstanziamenti a pioggia, ma concentrandoli su pochi grandi progetti strategici.